Translate my blog. ღ

venerdì 20 marzo 2015

Recensione : Suite Francese di Irène Némirovsky.

Buongiorno cari amici lettori, eccoci qui con una nuova recensione a un libro che tengo molto e che da oggi sarà nei nostri cinema.
Partiamo subito con la scheda tecnica del libro. 
Suite Francese.


Autrice : Irène Némirovsky
Prezzo : 9,90 Euro
Editore : Newton and Compton












Trama : 
Nei mesi che precedettero il suo arresto e la deportazione ad Auschwitz, Irène Némirovsky compose febbrilmente i primi due romanzi di una grande "sinfonia in cinque movimenti" che doveva narrare, quasi in presa diretta, il destino di una nazione, la Francia, sotto l'occupazione nazista: Tempesta in giugno (che racconta la fuga in massa dei parigini alla vigilia dell'arrivo dei tedeschi) e Dolce (il cui nucleo centrale è la passione, tanto più bruciante quanto più soffocata, che lega una "sposa di guerra" a un ufficiale tedesco). Pubblicato a sessant'anni di distanza, Suite francese è il volume che li riunisce.

La mia recensione : 
Purtroppo "Suite Francese" è un' opera interrotta, questo romanzo doveva avere 5 "sinfonie"purtroppo sono le prime due ovvero "Tempesta di Giugno" e "Dolce" sono state concluse.
L'ho trovato splendido soprattutto ho adorato "dolce" scritto molto bene, anche la descrizione dell'epoca ovvero è ambientato durante la seconda guerra mondiale, la Francia occupata dai nazisti.
Ma partiamo dalla prime parte, "Tempesta di Giugno". Vi spiego un pò com'è la storia, ovviamente non vi dirò tutto ma vi farò una breve resoconto ecco. Sia i ricchi che i poveri dovranno affrontare o meglio saranno travolti da questa "tempesta"tedesca, diciamo, siccome l'esercito francese è stato sconfitto e da un momento all'altro arriveranno le forze nemiche che occuperanno il loro paese, i francesi dovranno trovare un modo per scappare da tutto questo. Ma Irène ci racconta le vicende di certi personaggi che si apprestano a lasciare la città  per esempio, I Perdicand cattolici e borghesi, il prete Philippe, Bernard l'idealista, Charlotte la madre protettiva, Lo scrittore Gabriel ( il personaggio che ho odiato di più :P), i Michaud impiegati in una banca.  Ecco tutti questi personaggi sono stati descritti molto bene a mio parere, la scrittrice è stata brava, soprattutto ti fa guardare insieme a loro un paese distrutto, occupato da ogni prospettiva, la descrizione dei luoghi, soprattutto la descrizione sugli avvenimenti è molto dettagliata, la scrittura ti coinvolge (cosi è successo a me ovviamente) facendoti appunto assistere a questa situazione tragica. Praticamente in questa sinfonia si cerca di sopravvivere come meglio si può in questa impresa di lasciare il paese. 
Detto questo passiamo alla seconda sinfonia, la mia preferita ovviamente che s'intitola "Dolce".
"Ah, il cuore," disse socchiudendo gli occhi "niente di grande si fa senza di lui."
Vi spiego un pò la storia, anche se non so se avete visto il trailer di "Suite Francese" che da oggi è uscito nei nostri cinema e sicuramente andrò a vedere il film, un pò la trama credo che l'abbiate capita, ma voglio spiegarvi cosa ho provato io mentre lo leggevo. 
Allora, siamo sempre in Francia in un villaggio chiamato "Bussy" occupata dalle truppe tedesche, dove veniamo a conoscenza della signora Angellier, un signora benestante in cui il figlio Gaston ( l'odioso figlio a parer mio xD) è stato fatto prigioniero ed è sposato con Lucille. Ma nonostante tutto loro continuano la loro vita, ma soprattutto in questa parte non mancano i sentimenti, ma di quelli forti che possono nascere tra un uomo e una donna e in questo caso parliamo di Lucille e dell'ufficiale tedesco Bruno Von Frank (che andrà a stare nella loro dimora) e  nonostante le loro differenze, nasce qualcosa, lei non ha mai amato suo marito Gaston, si è sposata senza amore, a me è piaciuta molto questa coppia, e il finale non è una finale secondo me, da quello che ho capito io.
" Quando questi problemi tra la Francia e la Germania saranno vecchi, superati per quindici anni almeno. Una sera  suonerò alla porta,lei mi aprirà e non mi riconoscerà, perchè sarò in borghese. Allorà dirò, sono l'ufficiale tedesco, ricorda? Adesso c'è la felicità, la libertà. La porto via con me. Venga partiamo insieme."
 Purtroppo ci sarà la suocera di Lucille ha mettere i bastoni tra le ruote e difende suo figlio a spada tratta ( Gaston non si comportava bene con Lucille, vi ho detto tutto). Tra questi due nasce qualcosa ma non voglio dirvi niente, lui non è quello che sembra, anzi io l'ho trovato molto premuroso nei confronti di Lucille soprattutto.
"Le farò visitare molti paesi. Io sarò un compositore famoso naturalmente, e lei sarà bella come adesso." 
Certi hanno detto che ' hanno trovato questo romanzo noioso, invece a me è piaciuto davvero molto. L'ho letto in ebook e l'ho recuperato in cartaceo perchè volevo averlo nella mia libreria. Poi io adoro le storie ambientate in questo periodo storico. 
Per quanto riguarda l'autrice non è il primo libro che ho letto, ma avevo letto il "Ballo", non mi è dispiaciuto, anzi ma preferisco di gran lunga "Suite Francese". 
" Come quella madre cinese che mandano il figlio in guerra gli raccomandava di essere prudente perchè la guerra non è priva di pericoli ,cosi la prego, in mia memoria, di aver cura per quanto possibile della sua vita. "

La mia votazione : 
5 stelline = Favoloso.

Dal libro a film. 
Awwww !! *-*

Spero che il mio pensiero su questo romanzo vi sia piaciuta e ditemi cosa ne pensate, se l'avete letto, se vi ha incuriosito, mi farebbe piacere sapere i vostri pareri al riguardo.

Buone Letture a tutti.
Un bacione. :D


2 commenti:

  1. Ciao carissima <3
    Bellissima recensione,ho aggiunto il libro in wishlist proprio un'ora fa e siccome mi avevi detto,un po' di giorni fa,che lo stavi leggendo non vedevo l'ora di conoscere la tua opinione.Mi fa molto piacere che ti sia piaciuto così tanto,lo leggerò appena posso! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima!! Te lo consiglio proprio! È molto bene e anche il film è davvero bellissimo! Un bacione grande cara!!

      Elimina