Translate my blog. ღ

martedì 30 agosto 2016

[Recensione] Rebecca, la prima moglie di Daphne Du Maurier.

Buonasera a tutti cari amici booklovers, scusate la mia assenza ma ho avuto problemi con il mio pc e quindi non potevo fare altro che aspettare di prenderne uno nuovo. Ma eccomi qui finalmente, d'ora in poi riprenderò in mano il mio blog. Mi siete mancati molto. Volevo far ritorno col botto come si dice. Ho appena finito di rileggere un classico che ho amato tantissimo ed è proprio questo, Rebecca di Daphne Du Maurier. Ma prima vediamo la scheda tecnica del libro. :D 

Rebecca, la Prima moglie. 
Titolo : Rebecca (La prima Moglie)
Editore : Il Saggiatore
Pagine : 383
Formato : Copertina Flessibile.

La trama: 
Una giovane dama di compagnia in vacanza a Montecarlo; Maxim de Winter, un affascinante vedovo che le propone di sposarlo; Manderley, un'inquietante castello della Cornovaglia che sembra vivere nel ricordo di Rebecca, defunta moglie del giovane sposo, la cui inquietante presenza incombe sulla nuova coppia ogni giorno di più. Ma il racconto è soprattutto l'indimenticabile storia di una giovane donna consumata dall'amore e alla disperata ricerca della sua identità.

La recensione.

Stanotte ho sognato che tornavo a Manderley."


Eccoci qui giunti alla recensione di questo bellissimo classico, L'ho trovato davvero stupendo, meraviglioso e non mi basterebbero tutti i bei aggettivi per descriverlo. Io avevo già letto questo romanzo 4 anni fa, ma ultimamente ho visto il film di Alfred Hitchcock ( un capolavoro, guardatelo!) e mi è venuta voglia di rileggere il libro.
Partiamo dalla storia, troviamo questa protagonista di cui in tutto il libro non viene mai pronunciato il nome. Siamo a Montercarlo, dove la nostra protagonista è una "dipendente" diciamo cosi della signora Van Hopper, una snob devo dire ( io l'ho odiata), Le fa da dama di compagnia e in questo hotel conosce il bel signor de Winter, proprietario della tenuta di Manderley situata in Cornovaglia mi sembra, ed è un signore nobile ed stimato. La van Hopper gli mette gli occhi addosso, ma Maxim ha tutt'altri piani...ovvero la nostra protagonista. Da qui si conoscono (all'insaputa di Mrs Van Hopper) tra gite in macchina e lei gli racconta un pò di se. Però viene a sapere che Maxim ha avuto una batosta perchè la moglie annegò 10 mesi prima. 
Ovviamente s'innamorano e lui gli chiede di sposarlo e lei accetta immediamente. Dopo aver trascorso la luna di miele in Europa, finalmente giungono a Manderley e da qui ne succederanno di tutti i colori. Dalla meschina Mrs Danvers (governante di Manderley) che non le lascerà un attimo di tranquillità al fantasma della prima moglie, ovvero Rebecca.
Ci saranno tanti di quei colpi di scena che non vi aspetterete, questo romanzo è anche un thriller e vi assicurò che non riuscirete a staccarvi dal romanzo, proprio come  è successo a me. E' una storia molto intrigante, e anche dolce...io ho amato i due protagonisti, mi è piaciuto come La Du Maurier ha descritto il tutto, dall'atmosfera che ha creato e soprattutto il suo modo di scrivere, io l'ho amato...non è noioso per niente.
Se volete farvi un'idea, guardate il film del 1940, io l'ho amato ed è diventato uno dei miei film preferiti in assoluto. vi prego guardatelo. Laurence Olivier è perfetto come Maxim De winter, devo dire che tutti gli attori sono azzeccatissimi, davvero! Grazie Hitch per qUesto capolavoro. 
C'è anche un'altra versione italiana trasmetta dalla rai con Cristiana Capotondi, Alessio Boni e Mariangela Melato. Io sinceramente ho adorato di più il film, la miniserie non mi è piaciuta più di tanto. 
Detto questo non so più come consigliarvelo perchè fidarevi ne vale la pena.

Il mio voto : 

Grazie Daphne Du Maurier per aver scritto questo libro.

Fatemi sapere come sempre se l'avete letto e mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate.

Spero che la mia recensione vi sia piaciuta. alla prossima con le letture del mese di agosto!

Un bacione grande! ! :D